vergatocambiamusica

Cerca

Vai ai contenuti

Vergato è uno dei pochissimi comuni della provincia di Bologna dove il PD ha eletto il nuovo Sindaco senza ottenere la maggioranza assoluta. Mentre in tutta la provincia il Pd cresce di oltre 10 punti grazie all'effetto del trascinamento renziano, nel capoluogo della media valle del Reno il nuovo Sindaco viene eletto con un numero di voti più basso rispetto al precedente e inferiore alle stesse elezioni europee. La lista" Vergato cambia musica", che ha sorretto la mia candidatura a sindaco, ha superato il 26% dei voti, pari alla somma delle altre due liste in competizione.
Un risultato importante dal quale bisogna partire, per lanciare la sfida democratica alla nuova amministrazione. L'opposizione non si limiterà alla funzione di controllo o di denuncia ma si propone di sostenere in modo costruttivo tutto ciò che serve allo sviluppo di Vergato e che abbiamo indicato nel programma elettorale, cercando il coinvolgimento costante delle altre forze di opposizione. Saremo presenti e attivi in Consiglio e ancor più nella vita sociale e culturale di Vergato.
Personalmente auguro al sindaco Gnudi e a tutti gli eletti un buon lavoro per il bene del paese. Mi impegno ad essere presente nella realtà di Vergato nel modo più adatto al raggiungimento degli obiettivi di rinnovamento e di crescita.
Un grazie davvero di cuore a tutti gli amici della squadra "Vergato cambia musica" e agli oltre mille vergatesi che hanno espresso con il voto una elevatissima stima verso la mia persona e verso la nostra proposta elettorale. Non deluderemo le loro attese.


Cordialmente. Carlo Monaco


Dopo l'insediamento in consiglio comunale dei nostri due consiglieri:

Prof. Carlo Monaco
dott. Giuseppe Argentieri

Abbiamo deciso di utilizzare il sito aperto in occsione della campagna elettorale.
l'ideale sarebbe che i nostri elettori frequentassero regolarmente il consiglio comunale. vi assicuro che è istruttivo e perfino divertente.
I nostri consiglieri, nei loro interventi ci fanno rammaricare di non essere riusciti a farli lavorare in maggioranza. SONO I MIGLIORI.
di seguito pubblichiamo una sintesi della dichiarazione di voto del nostro capogruppo.
Istituiremo inoltre un'apposita sezione dove pubblicheremo i documenti ufficiali relativi alle delibere del consiglio comunale.
La loro lettura non è semplicissima, ma ci piace mettere a disposizione di tutti uno strumento di valutazione delle scelte dei nostri amministratori.

Patrizio Puccetti

NOVITA'

bilancio prventivo 2015 . si preventivo ed urgentissimo 30/07/2015 l'amministrazione comunale si rivela per essere cio che non doveva.....
gli slogan sono: continuità con le scelte delle precedenti amministrazioni; saccenza; attendismo; immobilismo; spreco del danaro pubblico ecc.
Fateci sapere se avete un aggettivo inerente la giunta.

Vergato 30/07/2015 La minoranza del Consiglio comunale di Vergato ha abbandonato compattamente la seduta recante all'ordine del giorno l'approvazione del bilancio di previsione 2015. Sono usciti i consiglieri Carlo Monaco e Giuseppe Argentieri di Vergato cambia musica, la consigliera Giuditta Uliani di Noi Voi Vergato, e il consigliere Massimo Gamberi del Movimento 5 Stelle. Tre gruppi che nel loro insieme alle elezioni dello scorso anno, hanno avuto la maggioranza dei voti, anche rispetto al PD, da parte degli vergatesi.
Le ragioni di questa protesta forte e inconsueta sono state determinate dal rifiuto dal parte del Sindaco Gnudi di prendere in esame la richiesta di rinvio della discussione che la minoranza aveva avanzato in considerazione del fatto che la maggior parte dei documenti e delle delibere da approvare erano arrivate sui computer dei consiglieri solo poche ore prima del dibattito. Non si è voluto prendere atto di questa realtà e si è risposto, come del resto era accaduto anche nelle precedenti riunioni delle Consulte territoriali, con l'arroganza di chi si ritiene sempre e comunque autosufficiente.
Le delibere connesse al bilancio erano alcune diecine e praticamente coinvolgono tutti gli aspetti della vita comunale. Comprese le tariffe delle varie tasse e dei servizi comunali. Sono previsti aumenti, anche se talvolta modesti, per l'addizionale Irpef, per la Tari, la Tasi, la refezione scolastica, i parcheggi. Una vera tartassata per far quadrare un bilancio sempre più povero e striminzito, senza progetti né finanziamenti per investimenti pubblici. E tuttavia si riesce a trovare 15 mila euro in più per un assegno ad personam a favore di un funzionario di rigorosa provenienza partitica.
I vergatesi devono sapere che un bilancio così se lo sono approvati da soli la giunta e i consiglieri del PD. Del resto molti cittadini e persino molti loro elettori hanno fatto sapere del loro disaccordo nelle assemblee delle consulte territoriali e in altre forme di protesta nei confronti di una Giunta e di un Sindac, che si rivelano sempre più inadeguati allo scopo per il quale sono stati eletti.
Consapevoli di esprimere la volontà della maggioranza dei vergatesi continueremo con rigore e con spirito costruttivo la nostra dura battaglia di opposizione.
CARLO MONACO GIUSEPPE ARGENTIERI GIUDITTA ULIANI MASSIMO GAMBERI

Nell'intenzione di alimentare la discussione (costruttiva) sul futuro del nostro comune di seguito i link di articoli apparsi sul blog notizie dalle valli del reno e del setta

AVENTINO

Patrizio puccetti


fare clik sul titolo

Per effetto dell'immobilismo del Sindaco e della sua giunta, l'importante sembra essere: non alterare per nulla quanto impostato dall'amministrazione precedente, eccho perchè siamo costretti a chiedere conto anche di questo.
In campagna elettorale non lesinavano critiche al "vecchio regime" promettendo chissà quali novità.....al momento, tutto tace.


Vergato, lì 12/05/2015

Al Sindaco del Comune di Vergato
Sig. Massimo Gnudi
all'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Vergato
al Consiglio Comunale del Comune di Vergato


Oggetto: Interrogazione segnaletica via Galvani

In seguito a diverse segnalazioni pervenuteci, dopo verifica da noi effettuata in via Galvani
la lista "vergato cambia musica"
CHIEDE
o se il Sindaco e l'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Vergato sono al corrente che il cartello toponomastico indicante Via Galvani è stato rimosso da diverso tempo e non ancora riposizionato;
o se sono a conoscenza che questa mancanza ha creato gravi disagi ai residenti della via, non essendo la stessa facilmente e velocemente individuabile, in particolare in caso di eventi di emergenza-urgenza sanitaria o di altra origine;
o quali sono le problematiche che non hanno ancora portato al riposizionamento del cartello e in quali tempi si pensa di provvedere al ripristino corretto della toponomastica della via Galvani.
Cordialmente

I Consiglieri Comunali
Giuseppe Argentieri e Carlo Monaco

Dispiace occuparsi sempre degli stessi argomenti, ma di fronte alla reticenza dell'amministrazione comunale che tutto è tranne che trasparente siamo costretti, nel rispetto dei regolamenti, a svolgere la nostra funzione di verifica e controllo.... (è il nostro mestiere) seguono alcune richieste dei nostri consiglieri

Vergato, lì 21/04/2015

Alla c.a. Del Direttore dell'AUSL del Distretto di Porretta Terme
dott.sa Elisabetta Vecchi

e p.c. all'Amministrazione Comunale di Vergato
P.zza Capitani della Montagna n°1 Vergato

Oggetto: richiesta informazioni sull'utilizzo e la destinazione d'uso dell'edificio, ex consultorio, sito in Via Porrettana n° 177 nel Comune di Vergato

Rilevato che l'edificio sito in via Porrettana n° 177 è di proprietà dell'Azienda Ausl Distretto di Porretta Terme, come recita l'insegna sull'edificio stesso;
Considerato il totale stato di abbandono in cui versa la struttura, sia dal punto di vista strutturale che di utilizzo, abbandono che sta pregiudicando sia la funzionalità che la sicurezza statica dell'edificio stesso;
Considerata la posizione panoramica strategica che occupa relativamente al traffico viario sulla SS Porrettana danneggiando pesantemente l'immagine ed il decoro del capoluogo stesso;

la lista civica "Vergato cambia musica"
CHIEDE

o se sono previsti progetti di ristrutturazione dell'edificio e prospettive di impiego future;
o se non previste sollecita una presa di coscienza delle problematiche sopra evidenziate, suggerendo anche l'analisi di un percorso di alienazione del bene a favore di privati o di altri Enti pubblici, Comune compreso, per permetterne il pieno recupero.
In attesa di un riscontro porgo cordiali saluti

Il Consigliere Comunale
Argentieri Dott. Giuseppe


Vergato, lì 20/04/2015

Al Sindaco del Comune di Vergato
Sig. Massimo Gnudi
alla Giunta Comunale del Comune di Vergato
e p.c. al Consiglio Comunale di Vergato



Oggetto: Interpellanza delibera di giunta "Incarico avvocato Trombetti per costituzione del comune di vergato quale parte civile nel procedimento penale sanguineda bis"


o Considerato che, come riportato nella premessa della delibera, tutti gli indagati (complessivamente 12 persone) relativi al proc. Pen. n.18159/11 RGNR in relazione agli interventi edilizi riguardanti la località "Sanguineda" sono stati rinviati a giudizio dal GUP;

la lista civica "Vergato cambia musica"
CHIEDE

o Per quali motivazioni si è dato mandato agli Avv. Paolo Trombetti e Simone Trombetti con studio in Bologna, via San Felice n.26, di procedere in rappresentanza del Comune di Vergato per la costituzione dello stesso in Parte Civile nel proc. Pen. n.15189/11 RGNR, SOLO nei confronti dell'ex dipendente matricola nr. 0034 e non nei confronti di tutti gli indagati di cui si dispone il giudizio, tra cui figura anche l'ex dipendente Arch. Maria Di Donato;

o Quali sono, non essendo menzionati nell'atto di giunta, l'importo e le condizioni, nonché la previsione di bilancio e la copertura finanziaria relativa al conferimento dell'incarico professionale agli Avv. Paolo Trombetti e Simone Trombetti;

o Se questo atto, facendo seguito alla delibera di giunta emessa in data 19/02/2015 in cui si conferisce incarico allo studio Legale Associato Amministrativo e Civile con sede in Bologna, via d'Azeglio n.39, e per esso agli Avv. Giovanni Delucca e Gian Luigi Monti, per l'importo preventivato di spesa di euro 11913,58, a resistere in giudizio nel ricorso in appello presentato per l'annullamento e la riforma della sentenza del Tribunale Civile di Bologna, promosso dall'ex dipendente matricola nr. 0034 del Comune di Vergato, non configuri una linea persecutoria nei confronti dell'ex dipendente matricola nr. 0034, andando anche in contrasto con l'affermazione del Sindaco Sig. Massimo Gnudi espressa nel CC del



29/12/2014 in cui afferma "Occorre, da Amministratore comunale, la Giunta e tutti i Consiglieri, assumere atteggiamenti responsabili volti a non condizionare i procedimenti civili, penali e i controlli eventualmente in corso";

o Per quali motivi, vista la motivazione "considerata la sussistenza di evidenti motivi di opportunità e/o necessità a sostegno dell'esigenza di assicurare ogni più opportuna tutela al Comune di Vergato ed alla cittadinanza tutta, omissis" citata nella delibera, NON SI PROCEDE per le stesse motivazioni ad attivare un percorso legale di recupero dei crediti, quantificati in circa 300000 euro, definiti dall'iter processuale relativo al procedimento sul mancato adeguamento ISTAT degli oneri di urbanizzazione;

o A quanto ammontano, alla data odierna, le spese processuali sostenute dal Comune di Vergato riconducibili in maniera diretta all'iter giudiziario relativo al processo definito "Sanguineda", caratterizzato da una prima costituzione in parte civile con sentenza avversa al comune, nuova costituzione di parte civile con ricorso in appello arricchita dall'ulteriore conferimento di incarico professionale al Geom. Leonardo Villani di Sasso Marconi per la redazione di una consulenza tecnica, ricorso conclusosi con sentenza assolutoria in 2° grado per l'ex dipendente matricola nr. 0034.

Cordialmente
I Consiglieri Comunali
Giuseppe Argentieri e Carlo Monaco


Vergato, lì 22/04/2015

Al Sindaco del Comune di Vergato
Sig. Massimo Gnudi
al Comandante del servizio associato di polizia municipale
Sig. Poletti
e p.c. al Consiglio Comunale del Comune di Vergato


Oggetto: Interrogazione ripartizione emissione contravvenzioni

o Considerando le linee definite dalla convenzione per la gestione in forma associata del servizio di polizia municipale con validità 01/01/2015-31/12/2019

o la lista civica "Vergato cambia musica"
CHIEDE

o la quantificazione delle contravvenzioni al codice della strada emesse dall'attivazione della convenzione per tipologia, numero ed importo valore, rispettivamente sul territorio del Comune di Vergato e sul territorio del Comune di Marzabotto;
o la quantificazione degli stessi dati relativi agli anni inerenti la convenzione sovracomunale scaduta al 31/12/2014.

Cordialmente

I Consiglieri Comunali
Giuseppe Argentieri e Carlo Monaco

Tanto per iniziare, il cosigliere Giuseppe Argentieri ha presentato una interrogazione a proposito della strada comunale in località Vedettole (Tolè)... per visualizzare il documento klicca qui

abbiamo avuto risposta a due nostre interrogazioni:

sicurezza asilo nido

pala eolica sperimentale

(clicca sul titolo per visualizzare)

Articolo apparso su: un'idea di appennino numero 40 pagina 12



DURO ATTACCO DI CARLO MONACO
"Gnudi ha più a cuore gli interessi dei compagni di partito che quelli dei cittadini vergatesi"




https://hemingwayeditore.files.wordpress.com/2014/08/n-40_gennaio-2014.pdf

Vergato 02 febbraio 2015
Dopo l'ennesimo sollecito del consigliere Giuseppe Argentieri, l'amministrazione comunale ha inviato le risposte scritte alle interpellanze delle opposizioni. per vederle clicca sul titolo:

taxi sociale Castelnuovo e Prunarolo

viabilità Prunarolo

spostamento cassonetti in via Comani

stato dei controlli sulle dichiarazioni ISEE


Vergato, lì 28/01/2015

Al Sindaco del Comune di Vergato
Sig. Massimo Gnudi
all'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Vergato
all'Assessore alla Scuola del Comune di Vergato
al Consiglio Comunale del Comune di Vergato


Oggetto: Interrogazione lavori urgenti scuola materna Vergato

In seguito a diverse segnalazioni pervenuteci, dopo attenta verifica da noi effettuata presso la struttura della scuola materna di Vergato si sono evidenziate diverse criticità che configurano possibili situazioni di pericolo per i bambini:
o per accedere ai water è presente un gradino che costituisce un possibile inciampo per i bambini che usufruiscono degli stessi, determinando un'eventuale caduta in avanti con il viso,situazione questa già segnalata più volte all'ufficio tecnico, risolvibile con la realizzazione di una pedana priva di spigoli da posizionare all'ingresso degli stessi;
o sia il pavimento del refettorio che quello antistante i lavabo dei bagni della materna sono privi di bande antiscivolo, presenti invece nel corridoio che conduce dalla porta di ingresso esterna a quella di ingresso del refettorio stesso, situazione questa che comporta la caduta frequente di bambini quando il pavimento è bagnato o sporco per la presenza di residui di cibo derivanti dalla distribuzione del pasto;
o la ringhiera che delimita tutto il cortile della struttura è bassa, di struttura lineare quindi facilmente scavalcabile, situazione questa che si verifica spesso ed è documentata da danneggiamenti e sparizioni dei giochi esterni di proprietà della scuola, dal ritrovamento di bottiglie e lattine, ecc. Il problema sarebbe perlomeno limitabile posizionando delle telecamere o innalzando la recinzione.
la lista "vergato cambia musica"
CHIEDE
o se il Sindaco e la Giunta Comunale è al corrente di tali criticità che rappresentano potenziali situazioni di pericolo per l'incolumità dei bambini;
o se e come intende operare per la risoluzione di tali problematiche e in quali tempistiche.
Cordialmente

I Consiglieri Comunali
Giuseppe Argentieri e Carlo Monaco

Vergato 30 dicembre 2014

Ieri sera nel municipio di Vergato si è svolto l'ultimo consiglio comunale di quest'anno fra deiezioni animali e spalatori di neve, si è parlato di due dei tre atti degni di una certa rilevanza, prodotti con grande sforzo dalle due precedenti amministrazioni.

È noto a tutti i Vergatesi, che per liberarsi di due capi settore (fra i più preparati) non sono state lesinate iniziative di sorta, se è vero come sembra, che l'unione delle polizie municipali di Vergato e Marzabotto ci costa di più in termini economici e di minor servizio prestato agli utenti e che i procedimenti giudiziari costano, soprattutto quando l'accanimento "terapeutico" sovrasta di gran lunga una possibile ricomposizione del contenzioso. Il fatto è che negli ultimi dieci anni, mentre i nostri amministratori erano impegnati nel discutere di come liberarsi, (per demandarli al comune di Marzabotto) di due importanti servizi, sparivano dal nostro territorio (ex comunità montana) o venivano ridimensionati enti e /o servizi quali: INPS, AGENZIA DELLE ENTRATE, GIUDICE DI PACE, PUNTO NASCITA (Porretta) SIAE, TRENO ALLA MEZZ'ORA PROLUNGATO A VERGATO, ARCOTRONIX, ECC. questo ha certamente procurato un calo del numero degli abitanti e degli occupati… (se è poco ???)

Patrizio Puccetti.


Sintesi dell'intervento del prof. Carlo Monaco nel consiglio comunale di vergato in data 29 dicembre 2014

Tra il 2000 e il 2009 il Comune di Vergato ha fatto pagare ai costruttori gli oneri di legge senza applicare gli aumenti previsti dall'Istat in rapporto al costo della vita. A conti fatti, escludendo i primi anni già caduti in prescrizione, il mancato introito è stato stabilito dalla magistratura competente in 300.000 euro. Il Comune ha addossato tutta la colpa del mancato incasso al dirigente Ivano Nanni, contro il quale si è accanito fino al licenziamento. Ha colto così una ghiotta occasione per liberarsi di un funzionario, ormai alle soglie della pensione, la cui principale colpa era in realtà quella di non nascondere le sue idee politiche filoberlusconiane.
Ma le lunghe vicende giudiziarie successive, non ancora del tutto concluse, hanno messo in evidenza che la responsabilità di Nanni non è quantificabile oltre il 25% del totale e che del restante 75% sono responsabili gli organi comunali (Sindaco, assessori, consiglieri comunali e altri funzionari). Essi sono responsabili, e perciò dovranno pagare di persona, prima di tutto per l'inerzia iniziale durata un decennio durante il quale non si sono occupati per nulla della questione; ma soprattutto quando, accertate nel 2009 le irregolarità, non hanno fatto nulla per porvi rimedio. Non hanno fatto nulla, come dice la legge, per autotutelare il Comune, ma si sono occupati, soprattutto il Sindaco, solo di licenziare Nanni. Per loro, dunque, si configura sia una responsabilità civile, per il mancato incasso di una cifra obbligatoria, e forse anche una responsabilità penale per omissione di atti d'ufficio. Staremo a vedere se e quando si saprà come verranno ripartite le cifre a carico di ciascun responsabile.
E intanto che fa la nuova amministrazione? Continua come lo struzzo a mettere la testa sotto la sabbia. Dice: noi non c'entriamo e la sentenza finale non potrà riguardare noi. Ma in realtà i termini sono diversi. Davvero questa amministrazione non può far nulla per recuperare anche solo una parte di quella cifra? Il recupero è per il Comune atto obbligatorio e non facoltativo, hanno detto a chiare lettere i vari giudici. Se l'amministrazione continua nella inerzia, come la precedente, potrebbe essere essa stessa chiamata in causa. Lo ha capito il geometra Nanni i cui legali hanno diffidato gli attuali amministratori, consiglieri compresi, intimando di compiere un loro dovere cioè il recupero dei crediti arretrati.
Staremo a vedere, ma se le cose presentano ancora qualche dubbio dal punto di vista strettamente legale, il senso politico è, invece, chiarissimo. Il sindaco Gnudi, bocciando la mozione presentata in Consiglio dal gruppo "Vergato cambia musica", garantisce nei fatti la piena continuità con la Giunta precedente, dimostrando di aver più a cuore gli interessi dei compagni di partito che dei cittadini vergatesi.
CARLO MONACO

Su sollecitazione del nostro consigliere Dott. Giuseppe Argentieri l'azienda USL di bologna, nella persona del Dott. Ripa Di Meana, afferma che la tac donata all'ospedale sarà messa in rete ed utilizzata per le prestazioni extraospedaliere per leggere il documento
autografo clicca qui

interpellanza " STAZIONE CARBONA "


Vergato, lì 26/12/2014

Al Sindaco del Comune di Vergato
Sig. Massimo Gnudi
all'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Vergato
al Consiglio Comunale del Comune di Vergato


Oggetto: Interpellanza strada e piazzale antistante stazione ferroviaria località Carbona

o Considerato che in località "Carbona" di Vergato è presente una Stazione Ferroviaria che prevede la fermata di 10 corse ferroviarie della tratta Bologna-Porretta Terme e viceversa al giorno;
o Considerato che, data la distanza della stazione dal capoluogo di Vergato e la mancanza di altri mezzi di collegamento "Carbona-Capoluogo", la popolazione residente usufruisce di tale servizio in maniera rilevante;
o Visto che da un sopralluogo da noi effettuato risulta che la strada di accesso ed il piazzale antistante l'uscita pedonale versano in stato fatiscente con la presenza di numerose buche che, in caso di pioggia, creano allagamenti con la formazione di fango e poltiglia, limitandone e quindi impedendone di fatto l'utilizzo;
o Visto che l'illuminazione pubblica non funziona essendo in stato di abbandono, nonostante la fermata di alcune corse sia prevista in orario notturno considerando anche l'accorciarsi delle ore di luce diurne;
o Al fine di non limitare l'utilizzo di tale fermata ferroviaria per inacessibilità da parte della cittadinanza, giustificandone quindi l'eventuale soppressione da parte di RTF, gestore della linea;
la lista "vergato cambia musica"
CHIEDE
o se sono previsti lavori di sistemazione dell'area in questione;
o se non previsti di procedere in tempi brevi e certi all'asfaltatura di tali spazi ed al ripristino della funzionalità dei due lampioni esistenti;
o di dare comunicazione dei progetti e dei tempi di realizzazione delle opere sollecitate dal gruppo consiliare "Vergato cambia musica"
Cordialmente

I Consiglieri Comunali

Vergato, lì 01/12/2014

Al Sindaco del Comune di Vergato
Sig. Massimo Gnudi
all'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Vergato
al Consiglio Comunale del Comune di Vergato


Oggetto: Interrogazione pala eolica

Considerato che nell'agosto del 2008 è stata installato un generatore eolico (allego descrizione reperita da internet) di potenza 3kWp nel piazzale antistante la baita degli Alpini in Via Civetta 142 per la produzione di energia elettrica rientrante in progetti sviluppati all'interno della ex Comunità Montana di Vergato;
Visto che non risulta sia mai stata messa in funzione e nemmeno collegata alla rete elettrica da parte di Enel, nonostante l'inaugurazione ufficiale svolta dalla precedente amministrazione (Allego foto);
Visto che da un sopralluogo da noi effettuato risulta che una pala sia rotta e pericolante, tanto da rendere necessario il bloccaggio di tutta la struttura per limitarne la pericolosità;

la lista civica "Vergato cambia musica"
CHIEDE

di chi è attualmente la proprietà e la responsabilità di tale generatore eolico;
di valutare, per non configurare l'ennesimo spreco di soldi pubblici, la possibilità di mettere finalmente in funzione tale apparecchiatura;
nel caso non sia economicamente o tecnicamente più conveniente tale soluzione, di rimuovere tale struttura per motivi di sicurezza e di degrado ambientale.
Cordialmente

I Consiglieri Comunali
Giuseppe Argentieri e Carlo Monaco



Vergato, lì 20/11/2014

Al Sindaco del Comune di Vergato
Sig. Massimo Gnudi
alla Giunta Comunale del Comune di Vergato
al Consiglio Comunale di Vergato


Oggetto: Interpellanza Taxi Sociale nelle frazioni di Prunarolo e Castelnuovo

Considerato che in seguito alla richiesta di chiarimenti sull'organizzazione e funzionamento del Servizio Taxi Sociale nelle frazioni di Prunarolo e Castelnuovo, di cui allego copia, è emerso che il costo al chilometro del servizio è di euro 5,50 circa (3888 km per 21300 euro), tariffa decisamente fuori mercato;

Considerato che il servizio non prevede una analisi delle caratteristiche socio-economiche dell'utenza che ne usufruisce in maniera gratuita;

Considerato che il servizio rappresenta una valida risposta alle esigenze di fragilità e disagio sociale delle fasce deboli che abitano tali località, ma che deve rientrare comunque in una sostenibilità economica;

Considerando che la convenzione con la Ditta Individuale (Ditta De Lucca Vilma Noleggio Auto Con Conducente) scade al 31.12.2014;

la lista civica "Vergato cambia musica"
CHIEDE

Quali modalità sono state individuate per mantenere sostanzialmente il servizio riducendone i costi in maniera significativa senza diminuirne la qualità;

Se tali eventuali modalità sono già state messe in essere.
Cordialmente

I Consiglieri Comunali
Giuseppe Argentieri e Carlo Monaco



abbiamo ricevuto risposta riguardo alcuna interpellanze dei nostri consiglieri. per maggiori dettagli, visitate la sezione ATTIVITA' DEL GRUPPO


Vergato, lì 14/11/2014

Al Sindaco del Comune di Vergato
Sig. Massimo Gnudi
alla Giunta Comunale del Comune di Vergato
al Consiglio Comunale di Vergato


Oggetto: Mozione sportello Siae Distretto di Porretta Terme

Considerato che fino all'anno 2012 era in funzione uno sportello Siae a servizio dei Comuni del Medio e Alto Reno con sede in Porretta Terme;
Considerando che nella revisione territoriale avvenuta nell'anno 2012 è stata prevista la chiusura dello sportello con la destinazione dell'utenza presso altri sportelli, a seconda del comune di provenienza, con notevole aumento dei chilometri da percorrere e relativi disagi;
Considerando che, grazie all'interessamento dell'Ascom ed alla messa a disposizione di un ufficio presso il BAM di Porretta, per l'anno 2013 il servizio è stato garantito in alcune giornate al mese;
Visto che dal 01/01/2014 il servizio è stato completamente soppresso senza nessuna comunicazione;
Visto che anche la sede centrale della Siae di Bologna pratica tempi estremamente ridotti di apertura al pubblico;

la lista civica "Vergato cambia musica"
CHIEDE

che il Consiglio Comunale di Vergato dia mandato al Sindaco Sig. Massimo Gnudi di farsi promotore all'interno dell'Unione dei Comuni di tale problematica, ricercando una soluzione condivisa con la SIAE stessa che permetta il mantenimento di tale servizio, nell'ottica della salvaguardia dei servizi nelle aree appenniniche

I Consiglieri Comunali
Giuseppe Argentieri e Carlo Monaco



Ricordate la richiesta di informazioni del nostro consiliere Argentieri all'azienda USL riguardo l'utilizzo della TAC ?????

Ebbenne, al momento non è pervenuta nessuna risposta, il Dott. Argentieri non demorde ha inviato un'altra lettera..aspettiamo "fiduciosi" la risposta

Vergato 18/11/2014

Vergato 01/10/2014 ho ricevuto l'incarico dai nostri consiglieri di pubblicare il testo di questa interpellanza in corso di presentazione che si somma alla mozione gia agli atti del comune



I sottoscritti consiglieri comunali del gruppo Vergato cambia musica,Carlo Monaco e Giuseppe Argentieri
venuti a conoscenza tramite stampa (il resto del Carlino di venerdì 6 settembre) della assoluzione anche in sede di Appello dell'ex dipendente comunale Ivano Nanni nel processo intentato contro di lui dalla Amministrazione comunale uscente
verificato che tale notizia trova conferma nella sentenza n.2012/37 del 24/9/2014 emessa dalla seconda sezione penale della Corte di Appello di Bologna
tenuto conto che il processo in oggetto risulta promosso dalla precedente amministrazione e in particolare dal sindaco pro-tempore inutilmente e senza alcun risultato e appare sfornito di qualsiasi rilevanza di interesse pubblico
INTERPELLANO
Il sig. Sindaco di Vergato Massimo Gnudi per conoscere
se l'Amministrazione attualmente in carica intende assumere su di sé le ulteriori spese processuali del processo di secondo grado nonché le conseguenti spese legali.

web master

il responsabile dell'unità operativa lavori pubblici ha risposto al consigliere Dott. Argentieri in merito alla fatiscenza dei locali dell'asilo Burdese per accedere al documento clicca qui

il consigliere Giuseppe Argentieri, ha chiesto all'azienda USL, chiarimenti riguardo l'utilizzo della TAC nel nostro ospedale...
vi terremo informati sulla risposta.
per visualizzare o scaricare la lettera inviata clicca qui

Mozione presentata dal gruppo
"Vergato cambia musica"

Il Consiglio Comunale di Vergato
Venuto a conoscenza della ordinanza n.1485/13 e degli altri atti giudiziari della vertenza tra il Comune di Vergato e l'ex dipendente Ivano Nanni, emessa in data 6/6/2014 dal GIP dott. Gianluca Petragnani Gelosi, in cui si ordina l'iscrizione nel registro delle notizie di reato il sindaco pro tempore del Comune di Vergato e si incarica il PM di riavviare le indagini a carico dei responsabili dell'omissione di atti d'ufficio, dati e riconosciuti quali delitti effettivamente compiuti dall'Amministrazione comunale;
constatato che dalla vertenza legale da cui questa ordinanza proviene, pur non essendo ancora giunta al suo termine finale, si evince tuttavia in maniera inconfutabile il principio secondo cui il Comune deve sempre farsi parte attiva nel riscuotere pagamenti arretrati dovuti, e nel nostro caso, derivanti da atti di concessione edilizia, e che di una eventuale inerzia gli organi comunali sono responsabili anche penalmente;
constatato che il Comune è tuttora creditore di circa 300 mila euro per oneri afferenti ai costi di costruzione,non riscossi benché dovuti,a causa del mancato adeguamento di questi agli indici Istat e che tale mancato incasso costituisce un ammanco che tuttora grava sulle casse comunali di Vergato;

impegna la Giunta comunale

a farsi parte diligente in tutte le forme possibili , data l'obbligatorietà dell'azione di recupero delle somme paratributarie necessarie a colmare un danno erariale tuttora esistente e certo, affinché, pur in attesa di sentenze definitive che riguardano la vertenza tra l'Amministrazione precedente e un suo ex dipendente, si possa procedere in autotutela al recupero per quanto tuttora possibile del pagamento dei contributi dovuti;
a informare periodicamente il Consiglio sulle modalità della propria azione in materia e sui risultati ottenuti.

Vergato 15 /O9/2014 I consiglieri di Vergato cambia Musica
CARLO MONACO E GIUSEPPE ARGENTIERI


PER SALVARE / STAMPARE IL DOCUMENTO IN FORMATO PDF CLICCA QUI

Siamo sicuri che l'operazione "mare nostrum " debba proseguire, quanto meno non può essere messa in discussione dal comune, ciò di cui dubitiamo è la presunta scelta del comune di Vergato di accogliere interamente il contingente di "rifugiati" assegnato al nostro distretto sanitario territoriale.
Le notizie che abbiamo sono state ricevute a mezzo stampa, per questo i consiglieri della minoranza hanno presentato una richiesta urgente di convocazione del consiglio comunale
con adunanza aperta al pubblico, ( per vederla clicca qui ) ... vi terremo informati sugli sviluppi.

MIGRANTI di Giuseppe Argentieri


In merito alla possibilità che circa 40 migranti possano trovare ospitalità nel capoluogo di Vergato il gruppo consigliare ‘Vergato cambia Musica’ esprime parere fortemente contrario.
Innanzitutto ritiene che l'amministrazione Comunale, presieduta dal Sindaco Gnudi, avrebbe dovuto relazionare l'operazione alle forze di minoranza e alla cittadinanza tutta.
Per rimediare a tale carenza procedurale il gruppo ha chiesto, in forma congiunta con le forze di opposizione, un consiglio straordinario aperto agli interventi dei cittadini. I consiglieri si augurano che la richiesta venga accolta e si possa arrivare così a un dovuto confronto pubblico. La eventuale data programmata per in consiglio comunale straordinario verrà debitamente comunicata a tutta la cittadinanza.
Nel merito, il gruppo ritiene fortemente sbagliato accentrare in una sola piccola comunità un così elevato numero di migranti. E’ come se a Bologna, in proporzione, venissero ospitate più di 2000 persone.
I chiarimenti che il primo cittadino Gnudi deve dare sono veramente tanti:
i locali di privati che vengono assegnati all'accoglienza sono a norma o prevedono investimenti di ristrutturazione da parte del Distretto, oltre all'affitto, cosa vietata per legge?
Per quanto tempo è prevista la permanenza di queste persone e con che prospettive di integrazione?
Viene assegnato loro una retta giornaliera in euro o il sostegno si limita al solo il vitto? E chi paga tutto ciò?
Come sono composti i nuclei famigliari? Sono in arrivo bambini da inserire nei servizi scolastici con possibili esclusioni dalle liste di altri bambini vergatesi?
Queste e tante altre domande vorremmo poter porre al Sindaco Gnudi, nella speranza che non sia la solita imposizione verticistica mascherata da buonismo perbenista.
Il gruppo infine spera vivamente che la buona e possibile gestione di Vergato sia veramente fra gli obiettivi e i fini degli amministratori e che la maggioranza si presti ad un dibattito pubblico senza steccati ideologici, in particolar modo con i cittadini.








C:\Users\patrizio\Documents\vergato cambia musica\VCM press kit\VCM press kit\001_VCM_LOGO_UFFICIALE.jpg
Error File Open Error

Home Page | ATTIVITA' DEL GRUPPO | I CONSIGLIERI | PROGRAMMA ELETTORALE | LA LISTA | SCARICA DOCUMENTI IN pdf | Candidato sindaco CARLO MONACO | CONTATTI | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu